Malvasia Passito, il Negrese

Un tocco di dolcezza questa settimana, dalla meravigliosa torta di Ambra al vino passito di cui vi voglio parlare, una delle migliori espressioni italiane nella sua categoria.

La sorpresa è che vi porto in una regione che purtroppo la maggior parte delle volte viene associata esclusivamente al vino di bassa qualità venduto dalla grande distribuzione, ma da cui invece provengono anche svariate chicche della nostra enologia.

Siamo in Emilia Romagna e più precisamente a Ziano Piacentino dove l’azienda Il Negrese, realtà da circa trentacinquemila bottiglie, produce un monumentale vino dolce.

Si parte da una coltivazione con impatto minimo sulla natura, non si diserba e non si usano concimi. I grappoli di Malvasia di Candia dopo la vendemmia vengono esposti al sole per una ventina di giorni come avviene nel Sud Italia e non appesi in locali aerati come normalmente accade al Nord. Seguono pressatura, fermentazione e affinamento in inox.

Il vino si presenta nel bicchiere di colore ramato intenso, limpido e brillante. Il naso è ampio e intenso e lascia presagire la magnificenza della bocca, dove il sorso risulta molto aromatico, caldo e pieno, dolce nella giusta misura e con una bella freschezza.

Buonissima con il dessert, questa Malvasia è anche un’ottima compagna di formaggi piccanti stagionati e/o erborinati. La trovate in enoteca al costo di circa 18 euro.

Buona degustazione!

Sabina

ed ecco la torta proposta da il gattoghiotto…

Torta alla Malvasia e fichi secchi

Comments

Lascia un commento