Guido Porro, marzo 2017

Eccoci a Serralunga con Guido Porro

Pronti a ripartire con la “Cantina del Mese”?
Offerte speciali valide solo una volta e per un periodo limitato di tempo.
Anche quest’anno vi accompagneremo in giro per l’Italia a scoprire piccole produzioni che arricchiranno la vostra cantina e renderanno speciali i pranzi in famiglia e le cene con gli amici.
Come ogni viaggio che si rispetti partiamo da casa, quindi la nostra prima tappa è il Barolo, quello che i nostri soci hanno votato nella finale del VINO EMOZIONE 2016.
A produrlo è Guido Porro, un vignaiolo concreto e umile, che porta avanti l’attività di famiglia ormai giunta alla quarta generazione in uno dei posti più invidiabili del comune di Serralunga.
I vigneti si trovano infatti nel cru Lazzarito, che per la natura calcarea del terreno e la posizione riparata dal vento è fra quelli di maggior pregio.
Un’azienda dalla produzione molto limitata (solo 35.000 bottiglie annue), rappresentata soprattutto da tre diversi Barolo, vinificati secondo la tradizione in botte grande dove maturano ben tre anni.
Il risultato è tutta la complessità e la longevità del terroir di Serralunga, insieme ad un’indiscutibile eleganza.
Il resto delle bottiglie è suddiviso tra Nebbiolo, Barbera e Dolcetto, i classici della tradizione piemontese che non devono mancare mai nella nostra cantina!

lazzairascoVigna Lazzairasco 2012 (€ 25,00)

Il Barolo prodotto dalla parte vecchia del Lazzarito, quel piccolo appezzamento della zona bassa considerato sinonimo di eccellenza per l’ottima esposizione sud-ovest al riparo dai venti, che lambiscono soltanto la parte alta della collina. La vigna è stata impiantata dal papà di Guido nei primi anni ‘ 60 e oggi dà i frutti per il Barolo di punta della cantina. Un vino intenso e austero, ma allo stesso fine e di classe, un grande rappresentante del Barolo di Serralunga

gianettoGianetto 2012 (€ 24,00)

Nasce dalle vigne più giovani esposte a sud-est in un terreno ricco di sabbia, che lascia al vino una particolare freschezza. La prima vendemmia risale al 2011 e già da subito sono emerse le potenzialità del terroir che hanno dato un vino con ottimi profumi e buona struttura. Vinificazione con minimo 15-20 giorni di macerazione, maturazione in botte grande di rovere di Slavonia da 15 e 25 hl per tre anni

santa caterinaSanta Caterina 2012 (€ 25,00)

Dal vigneto omonimo con esposizione sud-est, verso l’abitato di Serralunga. L’età  media delle piante, 30- 35 anni, e il tipo di terreno argillo calcareo danno a questo Barolo grande struttura e persistenza, oltre ad un ottimo potenziale di invecchiamento. Macerazione di 15-20 giorni minimo in vasche di cemento e poi tre anni in botti di Slavonia da 15 e 25 hl.

nebbioloNebbiolo 2015 (€ 12,00)

Il Nebbiolo macera sulle bucce per 15-20 giorni e affina tra vasche di cemento e acciaio, senza passaggi in legno. L’imbottigliamento inizia nel mese di maggio dell’anno successivo alla vendemmia e prosegue in vari lotti per i mesi successivi. Un vino che privilegia il frutto, con la mineralità tipica del terroir di Serralunga e con tannino bilanciato da buona morbidezza

 

dolcettoDolcetto Vigna l’Pari (€ 7,50)
Il vigneto con età media di trent’anni è situato subito al di sotto della cantina e gode di una privilegiata esposizione sud-ovest.  Vino tipico della tradizione piemontese, fruttato e goloso che a tavola si rivela un ottimo compagno di un buon piatto di agnolotti

 

 

Non sono presenti commenti.

Lascia un commento