Dietro le Case, Cantine Barbera

Tanta tendenza dolce insieme alla speziatura del pepe ci portano a scegliere un vino sapido e con buona intensità gusto olfattiva, che questa settimana andiamo a prendere a Menfi!

Un vitigno autoctono siciliano di cui non vi ho ancora parlato, l’Inzolia, un produttore che invece suona famigliare a tutti coloro che seguono le serate organizzate da Viva il Vino, stiamo parlando di Cantine Barbera.

Vigne piantate più di quarant’anni fa dal padre di Marilena, un terreno prevalentemente calcareo e ciottoloso che regala al vino profondità, ampiezza aromatica e una mineralità che quel mare così vicino sembra di sentirlo in bocca ad ogni sorso. Vigne di mare, che assorbono il sale dal mare e dal terreno trasformandolo in vibrante sapidità. Vigne che godono di inverni miti e ventilati e di estati calde e asciutte, dalle importanti escursioni termiche tra il giorno e la notte.

Una viticoltura biologica con esclusione di diserbanti e pesticidi. Una vinificazione a basso impatto ambientale rispettosa delle uve e del terroir, che utilizza solo lieviti indigeni e riduce al minimo l’utilizzo di coadiuvanti enologici.

Con questi presupposti nasce l’Inzolia Dietro Le Case, al naso un bouquet di fiori, frutta e note balsamiche, in bocca pienezza e sapidità, con sentori spiccatamente minerali.

Trovate questo vino in enoteca a circa 12 euro, un fantastico compagno anche di un bel piatto di pesce.

Buona degustazione!

Sabina

 

il gattoghiotto propone….

Caserecce pepate con pancetta coppata e cipolline confit

 

 

 

 

 

 

Comments

Lascia un commento