Cerasuolo d’Abruzzo Fonte Cupa, Camillo Montori

Una ricetta dagli ingredienti di per sé semplici, ma che combinati tra loro danno struttura e persistenza gustativa al piatto. L’occasione è perfetta per parlarvi di un rosato che ha la freschezza di un bianco e il corpo di un rosso giovane, intenso rotondo e al tempo stesso brioso. Un vino che vi stupirà non poco!

Vi porto in Abruzzo tra le colline Teramane a conoscere l’azienda di Camillo Montori, uno dei capisaldi della viticoltura regionale. Forte legame con il territorio, radici ben piantate nella tradizione ma con un occhio attento all’innovazione quando si tratta di rendere la cantina moderna e tecnologica. Vini come frutto del legame che intercorre tra la storia, il sapere contadino, le condizioni ambientali, il vitigno e gli uomini.

Il Cerasuolo d’Abruzzo Fonte Cupa proviene da vendemmie di annate particolari, dove il favorevole andamento climatico ha conferito agli acini ottime caratteristiche. Le uve Montepulciano vengono vinificate in bianco con una breve macerazione sulle bucce, il vino sosta poi in serbatoi di inox per quattro mesi prima dell’imbottigliamento. Nel bicchiere troviamo il tipico colore della ciliegia matura, al naso arrivano profumi fruttati ma si percepisce anche una certa complessità che verrà confermata al sorso. Una bella sorpresa davvero!

Trovate questo Cerasuolo in enoteca a circa 10 euro, come non approfittarne!

Buona degustazione!

Sabina

 

il gattoghiotto ci consiglia….

Fusilli lunghi con pomodori secchi, tonno, olive nere e finocchietto selvatico

Comments

Lascia un commento