Barbera d’Alba Superiore, Vittorio Adriano

Delle lasagne davvero appetitose e nutrienti, che con un bel calice di vino rosso rappresentano il pranzo ideale in questa stagione fredda.

Piatto decisamente strutturato, ricco di tendenza dolce, aromaticità e poi una leggera tendenza acida legata al pomodoro… Che ne dite di una Barbera d’Alba, corposa ma di bella beva?

adriano-marco-e-vittorio-barbera-d-alba-2013Vi porto a San Rocco Seno d’Elvio, un’incantevole valletta dove vigneti ben curati si alternano a boschi e noccioleti. Siamo a pochi minuti dal centro cittadino di Alba, ma su queste colline che intervallano pendii più ripidi ad altri morbidi e ondulati ci sono pochissimi edifici, ben inseriti nel paesaggio naturale a ricordo di un’ antica cultura contadina.

E’ in questo contesto che la famiglia Adriano da diverse generazioni si dedica alla viticoltura con un rispetto per l’ambiente che parte dall’utilizzo in vigna della lotta integrata e continua in cantina, dove l’energia necessaria viene prodotta autonomamente attraverso impianti fotovoltaici.

Il fiore all’occhiello dell’azienda è sicuramente il Barbaresco, ma buonissima è anche la Barbera, sia nella versione più semplice vinificata in inox, che in quella più complessa maturata in botte grande per un anno.

Un bel rosso rubino con riflessi porpora, note di frutti rossi in confettura e sentori più vegetali. In bocca una bella freschezza che risulta perfetta per accompagnare le nostre lasagne.

Trovate la Barbera d’Alba Superiore dei fratelli Marco e Vittorio Adriano in enoteca a circa dieci euro, un rapporto qualità/ prezzo davvero molto interessante.

Buona degustazione!

Sabina

 

Ed ecco la succulenta proposta de il gattoghiotto…

lasagne con polpettine

 

 

Lasagne con polpettine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non sono presenti commenti.

Lascia un commento